All for Joomla All for Webmasters

Come raggiungere San Giovanni Rotondo

Come arrivare in auto

Provenienza dalle città del Nord:

1) imboccare il punto più vicino dell'autostrada A 14 Bologna-Bari;

2) uscire al casello autostradale di San Severo;

3) raggiungere S. Giovanni Rotondo via S. Marco in Lamis

Provenienza dalle città del Centro e del Sud:

1) imboccare il punto più vicino dell'autostrada A 16 Napoli-Bari ;

2) uscire al casello di Candela e proseguire per Foggia;

3) A Foggia, immettersi sulla superstrada per Manfredonia e prendere lo svincolo per San Giovanni Rotondo.

Provenienza dalle città del Sud:

1) imboccare l'autostrada A 16 Taranto-Bari-Pescara;

2) tra Bari e Pescara uscire al casello di Cerignola Est;

3) immettersi sulla strada che porta a Manfredonia e uscire allo svincolo per San Giovanni Rotondo.

Come arrivare in autobus

San Giovanni Rotondo è raggiungibile direttamente da tutte le località viciniori con gli autobus della società autolinee SITA S.p.a. Per conoscere i collegamenti e gli orari ufficiali della SITA. Autolinee SITA  Tel. 0881 352011

Inoltre le linee a lungo raggio del servizio automobilistico delle Ferrovie del Gargano collegano direttamente molte città del nord e del centro con San Giovanni Rotondo (Bologna, Milano L., Modena, Nova M.se, Orbassano, Parma, Reggio Emilia, Rho, Roma, Settimo Torinese, Torino.
Per conoscere le  linee a lungo raggio delle Ferrovie del Gargano.

Ferrovie del Gargano: Tel. 0882 228911     0881 587211

Come arrivare in treno con le ferrovie della Società Trenitalia

1) Scendere nella Stazione di Foggia;
2) Nel Piazzale della Stazione prendere l'autobus della Società autotrasporti SITA per San Giovanni Rotondo (i biglietti possono essere acquistati dal tabaccaio nell'atrio della stazione).

Come arrivare in aereo


1) In aereo fino a Bari;
2) in treno da Bari a Foggia;

3) in autobus o taxi da Foggia a S. Giovanni Rotondo

Centro storico di San Giovanni Rotondo

Il centro storico, che ospita attualmente circa 4500 abitanti, ricalca ancora fedelmente l'immagine urbana del primitivo borgo medievale, attestato storicamente in Età normanna attorno all'anno Mille, contenuto da resti di una cinta muraria di Età angioina e raccolto in vie strette e pochi slarghi significativi. Le case sono di antica e semplice tipologia costruttiva, ad eccezione delle numerose chiese che impreziosiscono il borgo antico.